You are currently viewing Ceccano Calcio, la macchina dell’ azionariato popolare si è messa in moto

Ceccano Calcio, la macchina dell’ azionariato popolare si è messa in moto

Con lo slogan “We Want You (Noi Vogliamo Te)” è stata presentata la campagna dell’azionariato popolare volto a promuovere il massimo coinvolgimento di tutti gli strati sociali ed economici della città di Ceccano verso la propria squadra del cuore, presieduta dall’Avvocato Gianluca Masi. L’evento si è tenuto venerdì pomeriggio presso lo stadio “Dante Popolla” alla presenza della dirigenza rossoblù, tra cui il direttore generale Sergio Milo, il responsabile del settore giovanile Livio Pizzuti e il team manager Salvatore Cicciarelli, delle autorità cittadine, a cominciare dal primo cittadino Roberto Caligiore e dal delegato allo sport Diego Bruni, di tante vecchie e attuali glorie e di numerosi e passionali tifosi della compagine fabraterna. Ha fatto gli onori di casa proprio il presidente, Avvocato Gianluca Masi, il quale ha portato i saluti e illustrato l’azionariato popolare.

Presidente Gianluca Masi

Il Presidente del Ceccano Calcio 1920 Gianluca Masi

“Questo evento è stato fortemente voluto dalla società – ha esordito – perché ci permette di avviare la campagna che riguarda questa splendida iniziativa relativa all’azionariato popolare. Con l’aiuto e il supporto, ma soprattutto con la presenza, di tantissimi calciatori che hanno militato nel Ceccano addirittura a partire dagli anni ’70 e quindi legati a questa piazza che ha conosciuto momenti importanti. Una piazza, calcisticamente parlando, che ha una storia molto ricca alla quale ci ispiriamo per ridare, proprio per il suo blasone, la giusta importanza. Sono felicissimo ed emozionato dalla presenza di giocatori che hanno segnato la mia infanzia perché ho sempre seguito il Ceccano dagli spalti e ho tanti bei ricordi.

vecchie glorie ceccano calcio

Il Presidente con alcune vecchie glorie

E vedere oggi tanti giocatori venire da Roma e da tante città anche più lontane ci inorgoglisce. Sono venuti da noi per aiutarci, supportarci e testimoniarci il legame che hanno con questa città e con la tifoseria che li ha fatti sentire a sempre a casa. Con la loro presenza e quella dell’amministrazione che ci è stata sempre vicina lanceremo questa campagna che riguarda la sottoscrizione di quote dell’azionariato popolare. Vogliamo coinvolgere più gente possibile in questo innovativo progetto per creare una struttura che includa nella gestione quanti vogliono bene a questi colori”. E’ stata quindi la volta del sindaco Roberto Caligiore e del delegato allo sport Diego Bruni i quali hanno ribadito l’impegno dell’amministrazione comunale e invitato quanti hanno a cuore le sorti del Ceccano calcio a partecipare fattivamente all’azionariato popolare.

sindaco caligiore

Il Sindaco di Ceccano Roberto Caligiore

E’ stata quindi la volta delle vecchie glorie e degli attuali giocatori, presentati da Angelo Sarra di Social Magazine, portare un breve saluto e soprattutto invitare tutti a sottoscrivere le quote dell’azionariato popolare. Ha portato un suo personale saluto anche il senatore Massimo Ruspandini. La giornata si è conclusa con il tributo di tutti i presenti alla mitica e gloriosa Curva Nord rossoblù.

Curva Nord Ceccano

Entrando quindi nel dettaglio dell’azionariato popolare è bene far presente che la società, da quando è stato avviato questo progetto, si sta avvalendo del supporto logistico della DAG Studio di Ilario De Angelis e Linda Giovannone, società che si sta occupando della parte relativa ai vari canali social, a cominciare dal sito www.ceccanocalcio1920.it che si potrà consultare proprio per ottenere informazioni circa l’azionariato popolare stesso. La società sportiva si trasformerà da Asd Ceccano Calcio 1920 a Ceccano Calcio 1920 Srl diventando una compagine sottoposta a maggiori controlli e ad una gestione più rigida, ciò a tutela di coloro che contribuiranno alla sua crescita con la sottoscrizione delle quote. I bilanci saranno regolarmente depositati e pubblicati, nonché sottoposti agli organi preposti alla vigilanza. La gestione della Ceccano Calcio 1920 Srl spetterà all’assemblea costituita da tutti i soci fondatori e da un delegato dei “soci sostenitori” che rappresenti come minimo un complessivo di 5.000,00 euro di quote sottoscritte. I soci si divideranno in 2 categorie: socio fondatore: sottoscrive quota da almeno 5.000,00 euro ed entra a far parte dell’assemblea, e socio sostenitore: sottoscrive quota che va da 20,00 a 1.000,00 euro.

Altre vecchie glorie

Mister Mirco Carlini

E’ stata creata la “Card del tifoso“: Tutti coloro che sottoscriveranno le quote come sostenitori del Ceccano Calcio 1920  avranno diritto alla Card che certificherà lo status di socio; le card saranno divise in 4 tipi: card RossoBlu (quota tra i 20,00 ed i 49,00 euro); card Rossoblu’ Silver (quota da 50,00 a 149,00 euro) più gadget del Ceccano Calcio; card RossoBlu Gold (quota da 150,00 a 499,00 euro) più  abbonamento allo stadio; card RossoBlu Platinum (quota da 500,00 a 2000 euro) più abbonamento, più maglia del Centenario. I titolari delle attività commerciali che vorranno prendere parte al progetto senza necessariamente diventare “soci fondatori” avranno a disposizione, in base la valore della quota sottoscritta in qualità di sostenitori, diverse opzioni di promozione pubblicitaria tramite i canali social ed il sito ufficiale della società Ceccano Calcio 1920. Per motivi di massima trasparenza, l’acquisto delle quote da parte dei soci sostenitori non potrà mai avvenire per contanti. A tal fine la società ha predisposto 2 (due) diverse metodologie di versamento: tramite bonifico bancario oppure online direttamente dal sito www.ceccanocalcio1920.it.

Tommaso Cappella-Ufficio stampa Ceccano calcio 1920