You are currently viewing Nuovo Cos Latina – Ceccano Calcio 1920

Nuovo Cos Latina – Ceccano Calcio 1920

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:NEWS

Campionato di Promozione girone E.

9ª giornata del girone di andata.

Nuovo Cos Latina – Ceccano Calcio 1920 2-1

 

Nuovo Cos Latina: Pinti, Ponso (75’ Palladini), Spirito, Rogato, Possamai, Di Raimo, Screti, Di Giulio (75’ Valente), Ciccarelli, Rinaldi (36’ Agostini), Sannino (80’ Mina).

A disposizione: Di Pietro, Bernardo, Mariniello, Vincenzi, Dall’Aglio.

Allenatore: Andrea Bellamio

 

Ceccano: Micheli, Bignani (80’ Terenzi), Vitti Marco (65’ Protani), Celenza, Cestra, Carlini (60’ Maura), Federico, Lillo, Compagnone, Simone, Liburdi (54’ Mercante).

A disposizione: Stella, Consalvo, Vitti Manuel, Rotondi, Volpe.

Allenatore: Mirco Carlini

 

Arbitro: Antonio Elia di Ostia Lido

Assistenti: Laurentiu Costi di Albano Laziale e Roberto Parasmo di Formia

 

Marcatori: 8’ Di Giulio (Cos), 51’ Sannino rig. (Cos), 71’ Lillo rig. (Cec)

 

Ammoniti: Possamai, Screti, Sannino (Cos), Lillo, Maura (Ceccano)

 

Espulsi: Di Raimo, Ciccarelli (Cos), Federico, Compagnone (Ceccano)

Gara tesa e condizionata da un arbitraggio discutibile del signor Elia, che batte ogni record di cartellini in un incontro di Promozione.

La partita si sblocca dopo 8’. Di Giulio calcia una punizione dalla destra e trova l’angolino sul primo palo.

Alla mezz’ora, dopo la ridondante sequela di ammonizioni, arriva il primo rosso per Di Raimo, centrocampista del Cos Latina, allontanato dal campo per doppia sanzione.

Dopo soli 3’ minuti è Christian Federico, esterno rossoblù, a cadere nella tagliola del signor Elia. Anche lui espulso dopo due ammonizioni.

Nella prima frazione di gioco c’è spazio ancora per una espulsione. Questa volta è Ciccarelli, del Cos, a subire la seconda ammonizione e quindi l’espulsione.

Nella ripresa il Ceccano, in temporanea superiorità numerica, prova ad alzare il proprio baricentro, ma su un contropiede l’arbitro ravvede un discutibile fallo in area ed assegna il rigore ai padroni di casa. Va l’esperto Sannino sul dischetto e al 51’ trova il 2-0 per i locali.

I ragazzi di Carlini provano comunque a tornare in attacco. Al 60’ Cestra calcia dalla distanza, ma Pinti devia la palla sul palo con un intervento goffo, ma efficace.

Al 66’ ancora l’arbitro protagonista. Compagnone viene chiaramente atterrato in area di rigore avversaria, ma Elia punisce l’attaccante per simulazione. Il 9 rossoblù era già ammonito ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco.

Al minuto 71’ arriva il rigore per i rossoblù. Va il capitano Cristian Lillo, che con freddezza realizza la rete del 2-1.

Il Ceccano prova negli ultimi 20’ di gioco ad acciuffare il pareggio, ma la porta del Cos sembra stregata. Ultimo episodio “da moviola” al minuto 85’. Roberto Celenza viene messo giù a pochi passi dalla porta, ma ancora una volta l’arbitro dice di proseguire, accendendo le proteste della panchina rossoblù.

Una partita tirata, che vede un tabellino che non rende merito alle due squadre, con una gestione inopinata dei cartellini da parte del direttore di gara.

Arriva la seconda sconfitta in campionato per i rossoblù, che nel prossimo turno ospiteranno al Popolla la capolista Monte San Biagio.

 

Valentino Bettinelli

Ufficio Stampa